Categorie approfondimento: Estero
10 Febbraio 2009

Trasporto aereo e consolidata

Di cosa si tratta

Nel trasporto aereo l’elemento più importante, oltre al mezzo di trasporto che qualifica il settore, si può dire che sia il Consolidatore aereo, che, diciamo subito, va ritenuto un vettore e non un agente.
Lo spedizioniere raccoglie più spedizioni per fare una “consolidata”, che è costituita da una spedizione unica (per il vettore) consegnata da uno spedizioniere ad un vettore, ma composta da più partite che hanno la stessa destinazione o un tratto di percorso in comune. È descritta da un unico documento (B/L o AWB detta Master AWB), che di solito porta in allegato i documenti delle singole spedizioni (detti House AWB).
L’uso della consolidata è vantaggioso per il vettore, che deve gestire meno documenti e fatture, e per lo spedizioniere, che ottiene prezzi migliori perché la quantità spedita è maggiore. I principali vantaggi si hanno consolidando spedizioni di merce pesante con quella leggera, in modo da raggiungere il rapporto peso/volume tassato dal vettore; una consolidata è spesso costituita da un intero contenitore aereo. Ancorché tutti gli spedizionieri siano consolidatori, nel tempo è nata una categoria di spedizionieri specializzata in consolidate, alla quale si rivolgono tutti gli spedizionieri.
Un consolidatore raccoglie le piccole spedizioni e può far partire con maggiore frequenza la merce. All’arrivo la filiale locale del consolidatore od un suo corrispondente provvederà alle pratiche doganali ed a far arrivare le spedizioni ai singoli destinatari. Tutti gli aeroporti effettuano operazioni di consolidamento di spedizioni direttamente per conto dei vettori. Volendo fare un parallelo col trasporto su strada, i consolidatori svolgono un ruolo simile a quello dei corrieri, con la differenza che non operano per le aziende industriali o commerciali ma solo per spedizionieri.
La house è il documento emesso dal consolidatore aereo. L’Unit Load Device (ULD), che comprende contenitori di misura e volume variabili, adattati alla forma della cabina o della stiva inferiore, è accompagnata da un unico documento di trasporto principale denominato Master Air Waybill (MAWB).
House Air Waybill (HAWB) è il documento che accompagna le singole spedizioni che fanno parte della consolidazione, che hanno in comune l’aeroporto di partenza e di destinazione e vengono accompagnate da questo documento, relativo all’incarico ricevuto. Si tratta di una lettera di trasporto aereo, che adempie alla sua funzione tipica e fondamentale di provare l’avvenuta stipulazione di un contratto di trasporto tra lo spedizioniere aereo, che riceve la merce e assume la veste giuridica di vettore, e il proprio cliente mittente, che consegna allo spedizioniere le cose da trasportare.
Con l’emissione del documento HAWB, lo spedizioniere assume l’obbligo di trasportare la merce che sarà consegnata alla Compagnia aerea per il trasporto effettivo; quest’ultima diviene subvettore nei confronti dei mittenti, che sono i clienti dello spedizioniere consolidatore.
La MAWB viene inoltrata al corrispondente del consolidatore nel luogo di destinazione, che poi procederà a “deconsolidare”, portando in magazzino l’unità di carico e riconsegnandola alla compagnia aerea al più presto per non sostenere spese di sosta e provvedendo all’arrivo a pagare l’eventuale nolo a destino o in porto assegnato risultante dalla MAWB ed a consegnare ai singoli destinatari delle merci le rispettive HAWB, che non abbiano dovuto seguire l’iter bancario per esigenze di credito documentario, incassando da questi gli eventuali noli in porto assegnato e curando, in quanto sia richiesto, l’eventuale sdoganamento e/o consegna a domicilio.
Qualsiasi spedizioniere, che sia agente appartenente all’Associazione internazionale dei vettori aerei (International Air Transport Association: IATA) può consolidare le spedizioni in quanto abbia un corrispondente che possa operare la deconsolidazione. I vantaggi sono quelli delle unità di carico in generale e cioé imballaggi adeguati, minori manipolazioni, velocità delle operazioni di movimentazione, minori premi assicurativi. Il principale vantaggio è rappresentato da quello economico pagando al vettore tariffe più basse di quelle addebitate ai mittenti/destinatari delle singole HAWB. Questi ultimi otterranno una tassazione con la rata di nolo pubblicata corrispondente al tipo di merce spedita oppure una rata di nolo scontata, detta Flat, stabilita dal consolidatore.
La House Air Waybill è documento non negoziabile e la merce a destinazione viene messa a disposizione del soggetto indicato nella casella “consignee” senza che sia necessario produrre il documento originale per provvedere allo sdoganamento e al ritiro della merce.
Il corrispondente dello spedizioniere consolidatore non procederà alla riconsegna della merce al destinatario solo nel caso in cui nella casella “consignee” sia indicato il nominativo di una banca, quando nella compravendita sono state pattuite forme di pagamento come il credito o l’incasso documentario.
La HAWB, che deve riportare i dati della Master, può essere presentata in utilizzo di crediti documentari se questa è la forma di pagamento convenuta in contratto e se sono stati rispettati i termini e le condizioni, previsti per questo particolare documento, richiesti dal credito.
Considerato che il rapporto giuridico instaurato tra lo spedizioniere consolidatore e il suo cliente è derivante dal contratto di trasporto, l’emittente il documento House Airwaybill (documento vettoriale e non da spedizioniere) apporrà la propria firma nell’apposito spazio qualificando se stesso “as carrier “.
Si è detto come lo spedizioniere, quando operi in veste di consolidatore, debba essere considerato vettore e non agente del vettore e la casella, contraddistinta “issuing carrier’s agent”, deve essere lasciata in bianco non potendo nella sua veste di vettore contrattuale agire come agente di se stesso contemporaneamente.
Sul documento dove figurano le clausole di contratto, di solito risultano le stesse condizioni di contratto della AWB (come disposto dalla Convenzione di Varsavia) applicabili per il trasporto aeroporto di partenza/aeroporto di destinazione, nonché la nota che evidenzia che il trasporto all’aeroporto di partenza non costituisca una parte del contratto di trasporto via aerea e sia invece un contratto separato sottoposto a distinta disciplina.

(Visited 20 times, 16 visits today)